martedì 31 luglio 2012

Cristo e la sinagoga di Cinzia Randazzo (Youcanprint)

Il presente lavoro traccia delle linee di approccio alla tematica, finalizzate a dare delle possibili piste di rinnovamento in ambito liturgico. Partendo dal ruolo della sinagoga nella tradizione giudaica; ruolo che implica gli elementi che stanno alla base del culto sinagogale, il lavoro passa a delineare il ruolo della sinagoga in rapporto agli insegnamenti di Gesù, al suo nuovo culto sabbatico, alle modalità e agli elementi liturgici presenti nelle sinagoghe ebraiche al tempo di Gesù, per riproporli oggi nelle nostre chiese cristiane.


lunedì 30 luglio 2012

L’Enigma Fulcanelli di Patrick Riviére (Edizioni L’Età dell’Acquario)


Personaggio fra i più enigmatici e affascinanti del XX secolo, Fulcanelli – chiunque si nasconda dietro a questo pseudonimo, soprannome o gioco di parole – è stato l’ultimo grande alchimista di cui abbiamo avuto notizia.
Ci ha lasciato solamente due opere pubblicate, redatte dal fedele discepolo Eugène Canseliet (Le dimore filosofali e Il mistero delle cattedrali), e lo stralcio – una semplice sinossi – di un terzo libro, mai dato alle stampe, il Finis Gloriae Mundi, un’opera conclusiva che rivelerebbe alcune inquietanti scoperte che legano indissolubilmente il mondo degli antichi alchimisti a quello dei fisici nucleari, responsabili di aver permesso all’umanità il controllo sull’energia atomica.
Aiutato nel suo anonimato da Canseliet, che non ne svelerà mai l’identità ma tenderà invece a confondere le acque, e dall’illustratore Julien Champagne, che, deceduto nel 1932, porterà con sé il segreto del Maestro, Fulcanelli realizzò la Grande Opera alchimistica già nel 1922, per eclissarsi e scomparire negli anni successivi, fino a far perdere le proprie tracce… o quasi.
Patrick Rivière torna a occuparsene portando prove e documenti che possono chiarire definitivamente il mistero. Attraverso una ricerca sistematica, brillante ed esaustiva, confuta i tanti che hanno tentato di screditarlo, e arriva a formulare una convincente ipotesi riguardo al suo vero nome.


Patrick Rivière, storico delle religioni e dei miti, filosofo, ex ricercatore universitario, ha pubblicato circa venti libri ed è diventato un vero e proprio esperto di alchimia e di medicina ermetica. Dirige l’Istituto di Studi Alchemici Spagy-Nature (Philosophi per Ignem), presso il quale organizza degli stage formativi in laboratorio.


domenica 29 luglio 2012

Il conte di Saint Germain di Patrick Riviere di (Edizioni L’Età dell’Acquario)


«È un uomo che non muore mai e che sa tutto.» (Voltaire) Alchimista in grado di trasformare il piombo e i metalli vili in oro, di far aumentare di volume le perle e di togliere i difetti ai diamanti, mistico, massone, rosacrociano, taumaturgo, diplomatico e musicista, uomo di sconfinata cultura, il conte di Saint-Germain è sicuramente una delle figure più enigmatiche del secolo dei Lumi.
Ma chi era veramente questo misterioso personaggio, introdotto alla corte di Luigi XV da Madame de Pompadour, che si presentava di volta in volta come Welldone, marchese d’Aymar o di Belmar, Surmont, principe Rákóczi? Un ciarlatano o un genio? La maschera del gentiluomo apprezzato dai salotti alla moda nascondeva forse l’archetipo del «Santo fratello dell’umanità»?
A questi interrogativi il libro di Patrick Rivière fornisce risposte esaurienti e suffragate da una importante messe di documenti (lettere e memorie delle persone che lo hanno conosciuto, testi autografi o da lui ispirati, decifrati qui per la prima volta) che finalmente permettono di intravedere l’autentico profilo del conte di Saint-Germain.

PATRICK RIVIÈRE, storico delle religioni e dei miti, filosofo, ex ricercatore universitario, ha pubblicato circa venti libri ed è diventato un vero e proprio esperto di alchimia e di medicina ermetica. Dirige l’Istituto di Studi Alchemici Spagy-Nature (Philosophi per Ignem), presso il quale organizza degli stage formativi in laboratorio. Di lui le Edizioni L’Età dell’Acquario hanno pubblicato Fulcanelli. La misteriosa identità dell’ultimo alchimista (2006).

sabato 28 luglio 2012

Krishnamurti. Sintesi dell'insegnamento a cura di B. Ortolani (Edizioni l’Età dell’Acquario)


Il messaggio di Krishnamurti è rivolto alla liberazione interiore dell’uomo, come premessa per apprendere l’arte di vivere. La nostra esistenza quotidiana è come prigioniera di paure, ansie, problemi ma anche di schemi mentali che in qualche modo ci mantengono in una condizione di stallo. Tuttavia da sempre qualcuno si eleva al di sopra degli altri e si domanda se esiste un modo per acquisire una consapevolezza superiore di spirito e sentimento. Krishnamurti in queste lezioni, che tenne in parte negli anni ’30 e in parte negli anni ’70, libera in tutta la sua forza di suggestione quel senso di autonomia e sacralità dell’uomo che costituisce la cifra più alta e peculiare del suo insegnamento, che ancora oggi fa adepti in tutto il mondo.


Krishnamurti nacque in India nel 1895 in una famiglia di bramini, i sacerdoti della religione indù. In giovane età venne indicato dalla Società Teosofica, che aveva la sua sede a Madras, come incarnazione del ritorno della divinità sulla Terra. Krishnamurti però si allontanò da queste posizioni, a cui rimproverava di rinfocolare la supestizione popolare, e cominciò a diffondere il suo insegnamento attraverso innumerevoli discorsi pubblici, che spesso avevano il sapore di happening, e fondando scuole di formazione spirituale per i giovani. Krishnamurti morì nel 1986.


venerdì 27 luglio 2012

ADOLF HITLER: ANALISI DI UNA MENTE CRIMINALE DI RICCARDO DALLE LUCHE E LUCA PETRINI (HOBBY and WORK)


Con questa monografia Riccardo Dalle Luche e Luca Petrini si sono posti un obiettivo da far tremare i polsi: riassumere, approfondire e giudicare tutte le teorie psicologiche e psicopatologiche che hanno tentato di "spiegare" la mente di Adolf Hitler. Questi studi, frutto delle ricerche di psichiatri statunitensi ed europei, si accompagnano inevitabilmente alla storiografia sul Führer e il nazismo, in quanto le vicende del Terzo Reich rinviano ad un "nocciolo" irrazionale che pervade sia la figura del dittatore tedesco, sia l'entourage di cui si circondò, sia l'intero apparato del nazionalsocialismo. La vita privata di Hitler è segnata da episodi di indubbia rilevanza psichiatrica e si intreccia con quella, altrettanto tumultuosa, della leadership del suo movimento: un connubio micidiale che non solo ha prodotto un regime "delirante" (a dispetto del vasto consenso popolare che l'ha sorretto per dodici anni), ma che ancora oggi si segnala come caso estremo di follia al potere. Muovendosi agilmente tra biografia, affresco storico, rievocazione aneddotica e interpretazione scientifica, il saggio di Dalle Luche e Petrini compie un piccolo grande miracolo: esporre in modo nitido l'interiorità misteriosa di un uomo e di un movimento che hanno tragicamente segnato la storia del Ventesimo secolo.



giovedì 26 luglio 2012

L’ORDO EQUESTRIS TEMPLI ARCADIA ALLA PROCESSIONE DI S. PANTALEO A MARTIGNANO OGGI 26 LUGLIO 2012


L’Ordo Equestris Templi Arcadia parteciperà anche per quest’anno alla processione di San Pantaleo a Martignano che si terrà oggi  26 luglio 2012 dopo la Santa Messa presso la chiesa matrice del paese, intitolata a Santa Maria dei Martiri, a partire dalle 19,00 circa. Con il Gran Maestro dell’Ordo Equestris Templi Arcadia Valentino Zanzarella, i cavalieri partecipati saranno Oronzo Bray, Carlo Bray, Franco Danese, Franco Colitta, Pierangelo Vincenti, Claudio Piccinno, Marco Monaco, Tina Bray, Daniela Pispico, Giorgia Riezzo, Eleonora Sorrento, Alfredo Mancuso, Alessandro Vaglio, Adriano Zenobini, Caterina D’Ostuni, Miriam Vincenti, Luisa Cuna.
“Un appuntamento che come ogni anno vede protagonista l’Ordo Equestris Templi Arcadia  - dichiara il Gran Maestro Valentino Zanzarella – di uno dei momenti religiosi più significativi del Salento come la processione di San Pantaleo a Martignano. Testimonianza della vicinanza del nostro ordine alla Chiesa e al suo messaggio. L’impegno dell’Ordo Equestris Templi Arcadia verso i più deboli e i più bisognosi continuerà accanto all’operato delle autorità civili e religiose per contribuire alla crescita morale e sociale del nostro territorio”


Meta di migliaia di devoti, la festa di San Pantaleo costituisce una delle più importanti manifestazioni di fede cristiana della provincia. I festeggiamenti religiosi si intrecciano con quelli civili, frutto del lavoro di un comitato costituito ad hoc, che lavora tutto l'anno per assicurare una festa ricca di luminarie, fuochi pirotecnici, concerti bandistici,ecc. La festa comincia il giorno della vigilia, il 26 luglio, durante il quale il santo viene portato in processione per le vie del paese e festeggiato con lo scoppio di fuochi pirotecnici serali. La statua di cartapesta del santo percorre le vie del paese portata a spalla, ornata dagli ori e dai soldi, cuciti addosso come vestiti, che i fedeli offrono in pegno al loro protettore. Ciò costituisce motivo di attrito tra Curia e comitato patronale, ma il rito conserva la propria tradizione.




mercoledì 25 luglio 2012

Il Viaggio Iniziatico ovvero i 33 Gradi della Saggezza di Christian Jacq (Edizioni L’Età dell’Acquario)


Se nel Messaggio dei costruttori di cattedrali Christian Jacq ci ha introdotti nel mondo dei depositari di un’antica sapienza espressa attraverso la pietra, in questo nuovo libro ci accompagna, passo dopo passo, in un viaggio iniziatico alla conquista dei 33 gradi della Saggezza.
L’autore racconta il suo incontro con un Maestro d’Opera del XX secolo, Pierre Delœuvre, che ha conosciuto in una fredda giornata d’inverno mentre contemplava alcune sculture collocate intorno ai portali della cattedrale di Metz. Da lui ha appreso che, osservando queste autentiche «pietre parlanti», è possibile cogliere il messaggio trasmesso dalle confraternite di costruttori e la loro visione del mondo.
Per giungere alla Conoscenza è necessario percorrere le 33 tappe – ciascuna dedicata a una virtù che deve essere fatta propria – di un rituale iniziatico che porta dall’albero secco, simbolo della morte spirituale, all’albero fiorito, simbolo del Maestro realizzato e dello spirito della confraternita.
Con l’aiuto di Delœuvre, l’autore intraprende il cammino verso la terra celeste, quello che ogni postulante, desideroso di vivere nello spirito e nella verità, deve compiere per essere ammesso nella cattedrale di luce, la comunità dei costruttori, e conseguire uno stato di pienezza spirituale e di vera intelligenza.

Christian Jacq è nato a Parigi nel 1947. Egittologo, scrittore di fama mondiale, è autore di numerosi romanzi e saggi dedicati all’antico Egitto, tra i quali i cinque volumi della «saga di Ramses». Tra le sue opere più recenti ricordiamo i quattro volumi del «romanzo di Mozart». Da molti anni, insieme alla moglie e a un gruppo di collaboratori, cura e incrementa un archivio fotografico dedicato all’Egitto per la tutela dei siti archeologici in pericolo. Presso L’Età dell’Acquario ha pubblicato i volumi La confraternita dei Saggi del Nord e Il messaggio dei costruttori di cattedrali.

martedì 24 luglio 2012

Lord John e i fantasmi del passato di Diana Gabaldon (Corbaccio)


Londra 1758: l'Europa è precipitata in una sanguinosa guerra destinata a durare sette anni e il governo della Corona sta manovrando per stringere inedite alleanze. L'enigmatico Lord John Grey, ufficiale dell'esercito di Sua Maestà è però distratto dallo scacchiere internazionale da un amore clandestino e da un terribile segreto di famiglia. Suo padre, il duca di Pardloe, si era suicidato tempo addietro, appena prima di venire accusato di essere un traditore giacobita. A distanza di diciassette anni l'onore della famiglia sembrava essersi ristabilito, quando l'incipiente matrimonio della madre sembra resuscitare lo scandalo. E Lord John sa bene che chiacchiere e pettegolezzi di questo genere fanno in fretta a portare alle patrie galere se non al patibolo. Dagli accampamenti militari ai campi di battaglia, John Grey affronterà pericoli mortali per cercare la verità e per conservare il segreto del suo amore.

lunedì 23 luglio 2012

Pipino I Re dei Longobardi e Re d’Italia e Bernardo I Re di Lombardia e Re d’Italia Matteo Cornelius Sullivan (Youcanprint)


Pipino I Re dei Longobardi (-810) e Re d’Italia (781-810) Bernardo I Re di Lombardia e Re d’Italia e suo figlio Bernardo I, Re di Lombardia (810-816) e Re d’Italia (813-817), furono rispettivamente figlio e nipote dell’Imperatore Carlo Magno; questi due Re d’Italia vissero vicende straordinarie ed è scopo di questo testo tracciarne le biografie, riordinando quel poco che la storia ci ha tramandato di loro. I due Re furono sepolti nella Basilica si Sant’Ambrogio a Milano e di Bernardo I è ancora esistente la tomba, mentre di Pipino I si trova ancora la lapide, non distante da quella dell’Imperatore Ludovico il Pio, altro figlio di Carlo Magno che fu crudele responsabile della morte del nipote Bernardo.

domenica 22 luglio 2012

101 misteri della Puglia che non saranno mai risolti di Rossano Astemo (Newton Compton)


Miti del passato, oscuri avvenimenti ed enigmi senza spiegazione: un viaggio nell’anima di una terra dai mille volti. La Puglia è una regione dai mille volti. Quello del limpido mare e della sabbia dorata, meta privilegiata del turismo nazionale e straniero, quello della terra del buon cibo e dell’ottimo vino, abitata da gente ospitale, gioviale e solare. C’è però una linfa scura che scorre sotto la sua pelle, un humus profondo di misteri che la nutre sin dai tempi più remoti, una trama di domande che sono destinate a restare senza risposte certe. Alcuni esempi? Quale mistero si nasconde dietro la complessa e criptica costruzione di Castel del Monte? Che significato hanno i simboli dipinti sui trulli di Alberobello? Nella basilica di San Nicola a Bari è sepolto veramente il segreto del Sacro Graal? 101 misteri della Puglia (che non saranno mai risolti) è un viaggio in questa terra complessa, tra miti del passato ed enigmi del presente, con un occhio puntato sulle vicende di cronaca che hanno scioccato l’opinione pubblica negli ultimi anni, dal caso di Palmina Martinelli a quello di Peppino Basile, dalla vicenda di Caterina Capuano fino al terribile omicidio di Sarah Scazzi.

Tra i 101 misteri della Puglia:

Federico II e il mistero di Bianca Lancia
Il cavaliere senza testa
I misteriosi simboli sui trulli di Alberobello
Perché le case di Mattinata guardano in direzione del mare?
Le stimmate di Padre Pio, tra fede e scetticismo
Padre Cipriano e l’incontro con Satana
Estate 1953: extraterrestri a Molfetta
Palmina Martinelli: fu davvero suicidio?
Angela Petrachi: come morire impalati a Melendugno
L’omicidio del consigliere Peppino Basile
Sarah Scazzi e l’adolescenza negata


Rossano Astremo -   è nato nel 1979 a Grottaglie, paese della provincia di Taranto, ma vive e lavora da anni a Roma. Con la Newton Compton ha pubblicato 101 cose da fare in Puglia almeno una volta nella vita e 101 storie sulla Puglia che non ti hanno mai raccontato.

sabato 21 luglio 2012

Renè Guenon. La sua vita, il suo pensiero di David Gattegno (Edizioni L’Età dell’Acquario)


«Un filosofo e un metafisico astratto, dallo stile chiaro e nitido, un perfetto logico e dialettico, un uomo di altissima cultura. […] Disprezza il sentimentalismo, la sensibilità e la morale, considerandoli contingenze mortali prive di importanza.» Queste parole del dottor Tony Grangier – suo medico personale, amico e confidente – delineano con grande efficacia la personalità di René Guénon (1886-1951), figura chiave del ’900 europeo. In grado di sorprendere e sconcertare un’intera generazione di letterati, studiosi e critici, Guénon è sempre sfuggito alle classificazioni e alle etichette: in campo filosofico ha operato una critica sistematica della modernità, dedicandosi allo studio della metafisica indù (Introduzione generale allo studio delle dottrine indù, L’uomo e il suo divenire secondo il Vêdânta); acuto analista delle diverse espressioni dell’esoterismo, ha preso le distanze da tutti i principali movimenti occultisti (Il Teosofismo, storia di una pseudo-religione, Errore dello spiritismo); inizialmente affiliato alla Massoneria, ne ha presto individuato la degenerazione morale e intellettuale (Studi sulla Massoneria e il Compagnonaggio), si è staccato da essa e ha abbracciato l’Islam, per lui grande opportunità di realizzazione, sia spirituale che esistenziale, in grado di infondere al rigore della sua opera un’evidenza senza pari (Oriente e Occidente, Il simbolismo della Croce – opera scritta dopo il trasferimento in Egitto). In questo libro attento ed esaustivo David Gattegno tratteggia i contorni di una personalità complessa e multiforme, servendosi di documenti inediti e di testimonianze dirette, e aiutato in questo non facile percorso dalla limpidezza cristallina del grande Maestro francese.
L'AUTORE

David Gattegno, importante studioso di Tradizione ed esoterismo, ha scritto numerosi volumi dedicati al simbolismo. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: Le Chien, B.A.-BA de l’héraldique e B.A.-BA des symboles.

venerdì 20 luglio 2012

Il vangelo acquariano di Gesù di Levi H. Dowling (Edizioni L’Età dell’Acquario)


Pubblicato per la prima volta nel 1908, negli Stati Uniti, Il Vangelo Acquariano di Gesù il Cristo ha superato le cinquanta edizioni in tutto il mondo. Scritto per mezzo della psicotematica – che, servendosi della chiaroveggenza, permette di leggere gli Annali Acasici in cui sono impresse le memorie del mondo –, Il Vangelo Acquariano narra la vita di Gesù, compresi gli anni, ignorati dai testi canonici, trascorsi in Tibet, Persia, Grecia ed Egitto. Per la generazione che negli anni ’70 ha vissuto il clima di liberazione di Woodstock, Il Vangelo Acquariano ha rappresentato una vera e propria Bibbia, «trascritta» da Levi in vista dell’Età dell’Acquario, l’Era dello Spirito Santo in cui non ci saranno più intermediari tra Dio e l’uomo e che vedrà la fine delle religioni istituzionali fondate sull’ordine gerarchico.
L'AUTORE

Levi H. Dowling (Levi) è nato il 18 maggio 1844 a Bellview, nello stato americano dell’Ohio. Dopo essere stato cappellano militare nell’esercito, divenne medico, prima di dedicarsi a tempo pieno all’attività letteraria. In gioventù ebbe una visione nella quale gli fu detto che avrebbe costruito la «Città Bianca», cioè il Vangelo Acquariano di Gesù il Cristo. Levi H. Dowling è morto il 13 agosto 1911.

giovedì 19 luglio 2012

Rudolf Steiner. La sua vita, il suo pensiero di CHRISTIAN BOUCHET (Edizioni L’Età dell’Acquario)


Studioso di Goethe, filosofo, esoterista, ottimo scrittore e prolifico conferenziere, Rudolf Steiner fu discepolo di Helena Petrovna Blavatsky e membro della Società Teosofica, prima di fondare la Società Antroposofica Universale, nata per promuovere i principi della cosiddetta Scienza dello Spirito. Cristiano mistico eterodosso in attesa del ritorno di Cristo, convinto che ogni essere umano attraversi una serie di reincarnazioni e che accanto a noi viva un mondo occulto, creò una nuova pedagogia e un metodo per curare le persone con handicap mentali, inventò un sistema di agricoltura biologica e biodinamica, ideò l’euritmia, un’arte del movimento in grado, attraverso forme, gesti e movimenti, di rendere visibile «l’invisibile» (suoni e forme del linguaggio, stati d’animo, concetti archetipici), e rivoluzionò l’arte di costruire progettando i due Goetheanum a Dornach in Svizzera.
Fu un illuminato? uno squilibrato? un ciarlatano? O forse, più semplicemente, un riformatore con una sua visione generale della società? Christian Bouchet – già autore di diverse biografie di «maestri spirituali » – risponde con chiarezza a questa domanda, rendendo giustizia a un uomo di cui si parla spesso, ma che rimane poco conosciuto ed è sovente frainteso.
Dopo aver ricostruito le tappe salienti della sua vita, Bouchet analizza le influenze che lo hanno segnato e descrive dettagliatamente il suo sistema di pensiero. Nell’ultima parte, poi, stila l’inventario dell’importante eredità steineriana, tuttora visibile e assolutamente vitale.

CHRISTIAN BOUCHET, laureato in etnologia, è docente, giornalista e scrittore. È uno specialista dei nuovi movimenti religiosi e delle molteplici forme della spiritualità contemporanea, dall’esoterismo ai movimenti New Age. Per le nostre edizioni ha pubblicato il volume Wicca. Storia, teoria e pratica.

mercoledì 18 luglio 2012

Un'isola di mistero di Helena Petrovna Blavatsky (Edizioni L’Età dell’Acquario)


Tra il 1879 e il 1880, in compagnia di alcuni amici americani, Helena Blavatsky, fondatrice della Società Teosofica, compie un lungo e avventuroso viaggio in India, da cui ricava una grande quantità di appunti che sono all’origine di questo volume e di un altro (Dalle caverne e dalle giungle dell’Indostan) che abbiamo recentemente riproposto. L’India che incontra è quella che sconfina nella leggenda e nel mito, o, come è forse meglio dire, quella delle innumerevoli tradizioni e dell’unica Tradizione.
Il suo sguardo è diretto, senza pregiudizi e pieno di genuino stupore di fronte ai molti prodigi (veri e simulati) che le si parano dinnanzi. Il modo di raccontare sorprenderà più di un lettore per la sua vivacità, l’efficacia e il sottile senso dell’umorismo.
Ma la Blavatsky resta uno dei numi tutelari dello spiritualismo moderno e pertanto di questo viaggio trapela presto la dimensione più vera, quella filosofica ed esoterica.

«M.me Blavatsky […] si eleva come la sorgente del pensiero occulto moderno; essa fu sia l’iniziatore che il divulgatore della maggioranza dei termini e delle idee che si sono riunite un secolo dopo nel movimento New Age. La Società Teosofica, di cui fu la co-fondatrice, è stata la maggiore sostenitrice della filosofia occulta in Occidente e la sola più importante strada dell’insegnamento orientale all’Occidente.» (J. Gordon Melton)

Helena Petrovna Blavatsky (1831-1891) nasce da una nobile famiglia russa. Appassionata studiosa di filosofia, religioni e scienze metafisiche, ha viaggiato in moltissimi paesi alla ricerca della conoscenza occulta, delle leggi inesplicate della Natura e dei poteri latenti dell’uomo. Nel 1875 fondò a New York, con il colonnello Henry S. Olcott e altri, la Società Teosofica, un movimento di ricerca spirituale che ha, ancora oggi, adepti in tutto il mondo. È autrice di diversi volumi, fra cui ricordiamo: Iside svelata, La dottrina segreta e Dalle caverne e dalle giungle dell’Indostan.

martedì 17 luglio 2012

Dalle caverne e dalle giungle dell'Indostan di Helena Petrovna Blavatsky (Edizioni L’Età dell’Acquario)


Tra il 1879 e il 1880, in compagnia di alcuni amici americani, Helena Blavatsky, fondatrice e massima teorica della Società Teosofica, compie un lungo viaggio in India, da cui ricava una grande quantità di appunti che sono all’origine di questo volume e di un altro (Un’isola di mistero) di prossima pubblicazione. L’India che incontra, come è facile immaginare, è quella profonda, misteriosa e senza tempo, degli dei che tutto possono, delle sette innumerevoli, degli eremiti e degli stregoni, dei templi e delle caverne, delle giungle insidiose abitate da animali sacri e crudeli.
Osservatrice acuta, appassionata e dotata di un notevole sense of humour – oltre che narratrice di razza –, la Blavatsky evoca leggende e tradizioni millenarie, ci introduce ai misteri di riti sciamanici e magici, ci fa assistere a rituali di purificazione, a cerimonie funebri, a feste e banchetti, ci svela i segreti dell’alchimia e delle scienze occulte.
Alla fine, di questo viaggio avventuroso e incantato affiora la dimensione più autentica, che è quella filosofica, spirituale ed esoterica.


Helena Petrovna Blavatsky (1831-1891) nasce da una nobile famiglia russa. Appassionata studiosa di filosofia, religioni e scienze metafisiche, ha viaggiato in moltissimi paesi alla ricerca della conoscenza occulta, delle leggi inesplicate della Natura e dei poteri latenti dell’uomo. Nel 1875 fondò a New York, con il colonnello Henry S. Olcott e altri, la Società Teosofica, un movimento di ricerca spirituale che ha, ancora oggi, adepti in tutto il mondo. È autrice di diversi volumi, fra cui ricordiamo: Iside svelata, La dottrina segreta, La chiave della Teosofia.

lunedì 16 luglio 2012

Nostradamus. Astrologo, alchimista, medico, profeta di PIERRE-ÉMILE BLAIRON (Edizioni L’Età dell’Acquario)


Cinque e quaranta gradi cielo brucerà
Fuoco s’avvicina alla grande città nuova
Istante grande fiamma sparsa salterà
Quando si vorrà dei Normanni fare prova
(Le Centurie, quartina VI-97)

È difficile sottrarsi alla suggestione di queste poche righe in cui Nostradamus sembra anticipare l’11 settembre 2001. Da secoli, del resto, Le Centurie fanno la gioia degli enigmisti, la disgrazia di interpreti incauti e la fortuna di alcuni esegeti. Coacervo di immagini folgoranti, simboli arcani e allusioni sfuggenti, formano un insieme in apparenza inestricabile, con diversi possibili livelli di comprensione.
Ma chi fu davvero il loro autore, quale vita si nasconde «sotto ’l velame de li versi strani»?
Nostradamus nasce in Provenza nel 1503. Il Rinascimento è al suo apogeo e si può ben dire che la storia dell’Europa coincida con la storia del mondo. L’umanesimo filosofico e letterario permette il recupero delle antiche radici, mentre le esplorazioni, i viaggi, i commerci consentono di incontrare altre culture, di acquisire e diffondere nuove conoscenze scientifiche e tecniche, di permeare il mondo dei propri valori.
Nostradamus è espressione di questa civiltà: medico, «astrofilo», come egli stesso amava definirsi, alchimista, esperto farmacista, viaggiatore poliglotta e instancabile, e anche uomo pieno di spirito, gaudente (morì di gotta), autore di almanacchi e ricette culinarie per le casalinghe del XVI secolo. Consapevole dei corsi e ricorsi della storia, più che prevedere, Nostradamus si sforzò forse di dedurre ciò che la ruota del tempo avrebbe generato. All’avanguardia rispetto ai contemporanei, seppe mascherare bene le sue idee anticonformiste, pericolose in un’epoca in cui continuava a operare la Santa Inquisizione.
Al di là di tutto questo, resta però vero che le Centurie trasmettono, pure al lettore più scettico e prevenuto, una inquietudine sottile e persistente, che è divenuta anche più penetrante in questi anni tempestosi e che è impossibile ridurre a semplici meccanismi razionali.


PIERRE-ÉMILE BLAIRON è uno studioso di mitologia e filosofia orientale. Autore di numerose biografie, dirige la rivista trimestrale «Hyperborée».

domenica 15 luglio 2012

Lux e il mistero dell'uomo di Roberto Sciortino (Youcanprint)

Nel romanzo “Lux e il mistero dell’uomo” si tratteranno argomenti che cercheranno di dare delle risposte ai tanti dubbi dell’umanità che, sia scienziati che religiosi, ancora oggi non hanno saputo chiarire. L’incontro tra Marco ed Angelo porterà a rivedere ciò che abbiamo sempre pensato sulle nostre origini e tutte le domande avranno finalmente una risposta e nessuno potrà più dire “si pensa”, bensì bisognerà credere che così sia stato!

sabato 14 luglio 2012

IL VANGELO DI NOSFERATU DI JAMES BECKER (NEWTON COMPTON)


Un misterioso manoscritto. Una cospirazione letale. Un folle assassino BOEMIA, 1741. In una cappella privata sulle rive della Moldava, una nobildonna ungherese, Eleonora Amalia von Schwarzenberg, sta per ricevere l’estremo saluto. Ma per accertarsi che la defunta riposi in pace, il cuore le è stato strappato dal petto e la salma giace sotto un pesante strato di pietre. Per evitare che risorga dalla tomba in cerca di vittime... VENEZIA, 2010. L’ispettore Chris Bronson e l’ex moglie Angela Lewis sono in vacanza nella città più romantica del mondo quando all’improvviso, durante una visita all’isola-cimitero di San Michele, assistono a una macabra scena: una tomba si è aperta, e al suo interno è visibile lo scheletro di una donna. Nella tomba è custodito anche un diario scritto in latino, le cui pagine contengono un riferimento a un misterioso manoscritto. Intanto la città viene sconvolta da una serie di terribili omicidi: alcune giovani donne sono state torturate e uccise secondo un oscuro rituale. Quando anche Angela scompare, la vacanza si trasforma in un vero incubo e Bronson si ritrova improvvisamente coinvolto in una frenetica caccia all’assassino. Sulla spettrale “isola dei morti”, ripercorrerà le tracce di un’antichissima e letale cospirazione, che ha origini molto lontane, in un altro tempo e in un altro Paese…  Il passato prima o poi torna per uccidere. È rimasto sepolto per secoli. E adesso è nelle tue mani

venerdì 13 luglio 2012

IL SEGNO DELLE TENEBRE DI ROBERTA CIUFFI (LEGGEREDITORE). IN LIBRERIA DAL 26 LUGLIO 2012


Dopo il successo di Un cuore nelle tenebre, Roberta Ciuffi torna in libreria con un nuovo romanzo paranormal ambientato nel mondo dei Lykaon. Una ragazzina sta tornando a casa dal lavoro. È sera, è buio. Da un portone sbucano due braccia che l’attirano all’interno. Lei grida, ma l’assalitore riesce a immobilizzarla e azzittirla. Quando tutto sembra perduto, un ringhio risuona nello scantinato, e un lupo si avventa sulla schiena dell’uomo. Poco tempo dopo, Maura Coulter, insanguinata e sconvolta, fa il suo ingresso all’Hôtel de Clercy, questa volta sotto spoglie umane. Non c’è tempo da perdere, perché quella sera la donna incontrerà il suo peggior nemico, ma anche colui che minaccia di conquistare per sempre il suo cuore. Si tratta del principe Maksìm Andreievic Balanov, rampollo della famiglia che per diversi secoli ha contrastato quella dei Coulter. Tuttavia è giunto il momento di una tregua... anche se la posta in gioco è troppo alta, e l’intera stirpe dei Lykaon rischia di essere annientata per sempre.

Roberta Ciuffi è un’autrice che, con pennellate decise e delicate, è in grado di dipingere un mondo oscuro e penetrante, restituendo al pubblico una versione tutta italiana del genere paranormal. Dopo anni di successi in edicola, con il primo volume della trilogia dei Lykaon, Un cuore nelle tenebre (Leggereditore), ha conquistato critica e lettrici confermando le sue capacità di grande narratrice del romance.

giovedì 12 luglio 2012

LA MALEDIZIONE DELLA LUNA NERA DI KAREN MARIE MONING (LEGGEREDITORE). IN LIBRERIA DAL 26 LUGLIO


Il segreto di un libro oscuro e dimenticato, una città dove il passato sembra rivivere con forza e il sentimento che unisce i due protagonisti a caccia di verità, sono i giusti ingredienti per il nuovo e attesissimo grande successo della serie Fever di Karen Moning.

Una Dublino piovosa, oscura e inquietante è il teatro di una caccia che si fa sempre più dura e implacabile. MacKayla Lane è ancora sulle tracce del Sinsar Dubh, un libro antico, potentissimo e misterioso, e per cercarlo si è trasformata in una predatrice spietata. Lei è l’unica a poter ‘sentire’ il Libro, e la sua dote attrae inesorabilmente altri cacciatori: Gerico Barrons, dalla sensualità prorompente, che vorrebbe acquisire i poteri magici del Libro, V’lane, dalla bellezza sovrannaturale, e che lo vorrebbe per consegnarlo alla sua Regina, e infine Rowena, la Gran Signora delle veggenti sidhe, la stirpe di cui anche Mac fa parte. A cosa dovrà arrivare Mac per contrastare questa minaccia terribile? Di chi si può veramente fidare? Con i suoi poteri, la sua forza e la sua intelligenza riuscirà a salvare l’umanità e a portare la Luce in un mondo che appare sempre più buio e oscuro?

Karen Marie Moning è nata in Ohio. I suoi romanzi hanno scalato le classifiche più prestigiose, New York Times, Usa Today, Publishers Weekly. In Italia ha riscosso il favore del pubblico con i romanzi della serie Highlander – Amori nel tempo, Torna da me e L’ultimo dei templari – e con i primi due titoli della serie Fever, Il segreto del libro proibito e Il mistero del talismano perduto, tutti pubblicati in questa stessa collana.


mercoledì 11 luglio 2012

Becoming the Master's Key by L. Emerson Ferrell (Destiny Image)


In this book you will find keys to the Kingdom of God that will totally transform your life in the areas of giving, praying, and fasting. These keys will expose one of the most powerful enemies of your spiritual life whose name is Mammon. This subtle anti-christ controls the lives of rich and poor alike. Mammon is not another name for money, but it means anything you TRUST other than God. In this book you will understand why there has been no transfer of wealth from the wicked to the just. In fact instead of a transfer there has been a withdraw, not only from your wallet but from your soul. The glorious destiny God has for you depends on your ability to identify, nullify, and eventually destroy this hater of your soul. In this powerful book written by Emerson Ferrell you will not only learn how to destroy him, but become the Master's Key designed to unlock your destiny.

martedì 10 luglio 2012

I cavalieri della tavola rotonda di Chrétien de Troyes (San Paolo Edizioni)


L'opera di Chrétien de Troyes vide la luce nel XII secolo, il grande secolo che assisté al ritorno della filosofia di Aristotele nell'Occidente latino, che segnò una nuova fase nei rapporti tra cristianità e islam e nel commercio mediterraneo, che conobbe l'avvio della filosofia scolastica. Questo volume presenta due degli scritti più noti di Chrétien de Troyes. Nella prima opera, Lancillotto o il cavaliere della carretta, è narrata la vicenda dell'amore tra il cavaliere e la regina Ginevra, e delle numerose peripezie che questi dovranno affrontare per sfuggire alle insidie del perfido Meleagant. Nella seconda, Perceval o il racconto del Graal, la fantastica storia di Perceval il gallese si intreccia con quella di un altro cavaliere, Galvano, e con la celebre ricerca del Santo Graal. Elaborando il modello antico del romanzo, Chrétien reinterpreta antichi motivi leggendari e li fonde con nuovi temi narrativi, lasciandoci un'opera capostipite di un ricchissimo filone narrativo. Chrétien De Troyes è nato a Troyes, importante centro mercatale della Champagne, fra il 1130 e il 1135, ed è morto intorno al 1180. Di lui abbiamo pochissime notizie biografiche, desunte da cenni presenti nelle sue opere. Tra esse, Erec ed Enide, Cligès, Lancillotto o il cavaliere della carretta, Il cavaliere dal leone e Perceval o il racconto del Graal

lunedì 9 luglio 2012

Eat My Flesh, Drink My Blood by Ana Mendez Ferrell (Voice of the Light)


“This books is fresh and alive with revelations concerning the sacrament of communion. This is one subject that has been misunderstood among the traditional as well as the contemporary Church. The Lord reveals himself dynamically to the author; to reform the most powerful inheritance He left us, through eating His Flesh and drinking His Blood. What we have today is a lifeless ritual. The Lord is transforming our understanding into a revelation that will revolutionize the Church's spiritual life. Understanding this subject, will take the readers of this book to the most amazing and real manifestations of the power of God in their lives, and will open doors to experience Divine Health. You will discover through this book, things about the blood and flesh of Christ that will compel you to go deeper in your Christian life.”

domenica 8 luglio 2012

Regions of Captivity: One of the Most Powerful Ways to Be Delivered by Ana Mendez-Ferrell (Destiny Image Publishers)


Ana Méndez Ferrell was saved in 1985 while confined in a mental hospital, after having been a voodoo priestess. The miraculous power of God completely delivered Ana and transformed her into one of His healing generals—destroying the works of evil. Reaching deep into personal spiritual experiences, Regions of Captivity focuses on where the souls of both believers and unbelievers can be held captive. Based firmly on Scripture and complete trust in Jesus, the emphasis on spiritual warfare and the devil’s schemes—with some graphic depictions and real-life testimonies—exposes lies and reveals God’s truth.

Regions of Captivity encourages you to: Establish yourself in heavenly places; appropriate Christ’s victory over bondage; accept the keys to God’s kingdom.; believe the prophetic revelation of the Holy Spirit to set yourself free; take Scripture from the mystical realm to practical reality.

Part of your soul may be held prisoner through sin, sickness, fear, or pain. Regions of Captivity teaches the easiest and most effective way of being delivered—through the amazing revelation of the spiritual realm that surrounds you. When you understand the root cause of what is happening, you will break through to total freedom!

sabato 7 luglio 2012

Il Cristianesimo antico di Paul Mattei (Il Mulino)

Nell’arco di tre secoli, una piccola setta periferica riesce a imporre il proprio messaggio, la propria legge, all’interno dell’impero romano. È questa la vicenda straordinaria della prima diffusione del cristianesimo, qui ricapitolata con chiarezza. Dopo aver tratteggiato il contesto religioso in cui il cristianesimo sorse, e cioè il giudaismo tardo e i vari paganesimi vigenti nel territorio dell’impero, il volume descrive l’azione di Gesù e degli apostoli, l’intensa opera di proselitismo che essi intrapresero, la progressiva elaborazione della dottrina, l’organizzazione delle comunità, e naturalmente le persecuzioni, che contribuiranno a formare un’idea di Chiesa come Chiesa di martiri.

Paul Mattei insegna Lingua e letteratura latina nell’Università di Lione 2. Specialista di patristica, è responsabile scientifico dell’istituto di ricerca Sources chrétiennes e ha curato edizioni di Tertulliano e Cipriano.

venerdì 6 luglio 2012

Sulle tracce dei Templari a Cannole domani 7 luglio


“Sulle tracce dei Templari” è il titolo dell’interessante appuntamento organizzato dall'Associazione Pro-loco Cerceto di Cannole, con il patrocinio dell'Ordine Militare e Religioso dei Cavalieri di Cristo e l’Ordo Equestris Templi Arcadia di Lecce. Interverranno:Oronzo Piccinno, Presidente Pro-loco Cannole; Dott. Cristiano Donato Villani, vice-presidente Pro-loco e Delegato Provinciale O.M.R.C.C.; Valentino Zanzarella, Gran Maestro dell’Ordo Equestris Templi Arcadia di Lecce; Arch. Salvatore Fiori, autore del libro "Templari in Terra d'Otranto". Si tratta di un appuntamento di grande rilievo culturale soprattutto perché getta delle luci nuove su una porzione della storia del nostro territorio tutta ancora da scoprire.  Per l’appunto il convegno verterà principalmente sulla "VINEA MAYSONIS TEMPLI TURSANI", un sito templare appartenuto alla Precettoria di Lecce da poco riscoperto, grazie al lavoro svolto dagli studiosi/ricercatori  S.Fiori e C. Villani. Moltissime le novità e le scoperte, tra le quali da menzionare una  crocetta da collo in bronzo, le incisioni e gli affreschi medievali provenienti dalla casina Tursani, il sigillo templare e tanto altro ancora. L'evento avverrà all'interno del bellissimo Museo della Civiltà Contadina appena inaugurato, dove saranno esposti alcuni manufatti architettonici templari provenienti dal sito di Tursani.

giovedì 5 luglio 2012

The Dark Secret of G.A.O.T.U.: Shattering the Deception of Free Masonry by Ana Mendez-Ferrell (Destiny Image Publishers)


“What’s so wrong with Freemasonry? I always thought they helped people and used fundraisers to support worthy causes and charities.” The Dark Secret of GAOTU is a powerful exposé about Freemasonry, revealing the spiritual darkness at the heart of a secretive society that presents itself as a model of tolerance, nobility, and spiritual illumination. Invaluable to anyone investigating Freemasonry for themselves, the book is a potent combination of strong teaching, historical context, testimony, and practical aids to deliverance. “We live in a society totally contaminated by Masons whose aim is to rule the world. It is amazing the thousands of people whose relatives or even pastors are or have been Masons. Unfortunately, most of the traditional evangelical pastors and bishops are already Masons. I touch this matter in the book with great mercy and light,” says author Ana Mendez Ferrell. She provides a clear biblical counterpoint to highlight the folly of Freemasonry’s general principles as well as its essentially pagan origins, rites, and symbolism. She also imparts critical guidance and encouragement to anyone who is ready, by book’s end, to break the power of the many curses Freemasonry unleashes on the lives of the initiates and their descendants."

mercoledì 4 luglio 2012

In The future of Arcadia


We knights of the “Ordo Templi Equestris Arcadia Lecce” feel the need to apply for support to all men and women of goodwill. For a little over three years we are carrying out numerous cultural, artistic and social initiatives, support to weaker sections of society to the most needy. We did it only counting our strengths.  We have received several awards associating with other orders of international importance, and we were included  in the largest database of orders worldwide Neo Knights Templars,(http://www.neotemplar.info/index.ahtml), compare with prestigious orders in studies of CESNUR, and recently we have become an ONG (nongovernmental organization).  Now we want (in the spirit of international brotherhood and solidarity that was right at the base ethics of chivalry) to implement our action beyond the borders of our land, bringing support in places where someone is less fortunate than ourselves, bringing education where resources maybe there aren’t, creating employment and development.  For our order this is an important moment, and we want it to be now and in the future for you. Now will we reach. Give us your hand and together we can build something great!. Your donations can do them, please visit this page:
Or you can make your donation to these coordinates:
Beneficiary: ARCADIA LECCE
IBAN IT 28 M 36 000 03 200 0CA004633488
Random: Donation                                      
In Christ our Lord and God - Gran Siniscalco Ordo Equestris Templi Arcadia
Info: info@arcadialecce.it

Il Sacro e la Cavalleria di Claudio Bonvecchio (Mimesis).


Scrivere della Cavalleria, nei suoi multiformi aspetti, significa soffermare l'attenzione su qualcosa di importante e di particolare. Non solo perché la Cavalleria rappresenta una cospicua parte della storia politica, religiosa, culturale e letteraria dell'Occidente, ma anche perché si presenta come un sicuro richiamo identitario. Un richiamo apparentemente fuori da ogni schema e forse dalla stessa realtà, che sembra una delle tante utopie. Tuttavia, "l'utopia cavalleresca" non ha soltanto infiammato gli animi di una stagione storica, il Romanticismo, e creato una moda culturale che giunge sino al presente. Ha dato anche corpo a quell'archetipo dell'eroe che costituisce la personalità di ciascuno e la cui assenza provoca sicuro disagio.

L'autore: Claudio Bonvecchio è Professore Ordinario di Filosofia delle Scienze Sociali e Presidente del Consiglio di Corso di Studi in Scienze della Comunicazione nell’Università degli Studi dell’Insubria (Varese). Coordinatore del Dottorato in Filosofia delle Scienze Sociali e Comunicazione Simbolica, è membro del Consiglio Scientifico del Centro Speciale sulla Simbolica Politica e delle Forme Culturali dell’Università degli Studi dell’Insubria e del Comitato Scientifico del Centro di Studi Internazionale sul Simbolico dell’Università degli Studi di Messina. È Direttore Scientifico della Rivista «Metabasis». Tra i più recenti lavori pubblicati si segnalano: Il pensiero forte, Settimo Sigillo, Roma 2000; Apologia dei doveri dell’uomo, Terziaria, Milano 2002, La Maschera e l’Uomo, Franco Angeli, Milano 2002, Il coraggio di essere (con B. Luban-Plozza), Dadò Editore, Locarno 2002; Europa dei mercanti, Europa degli eroi. Itinerari di ribellione, Settimo Sigillo, Roma 2004; Inquietudine e Verità, Giappichelli, Torino 2004; Dove va l’idea di tradizione, Settimo Sigillo, Roma 2005; Il sacro e la cavalleria, Mimesis, Milano 2005.